Termini e condizioni dei corsi di formazione

Le presenti condizioni sono valide dal 24/05/2018

CONDIZIONI CONTRATTUALI

Il soggetto formatore è Spaziottantotto srl (www.spazio88.com – formazione@spazio88.com), Codice Fiscale e Partita IVA 08283280017, Codice Anagrafe Operatori Regione Piemonte D32101, certificato di accreditamento presso la Regione Piemonte n. 1089/001 del 29/03/2012, DD n. 177 del 2 aprile 2012, centro di formazione territoriale di diretta emanazione dell’Ente Paritetico Bilaterale Nazionale Formazione della Sicurezza (certificato n. 00484 del 29/03/2012), con sede operativa Via N. Bixio 8 – 10138 Torino (TO), che a sua volta può avvalersi di altre agenzie formative ove ne ricorressero le esigenze.

I corsi di formazione sono svolti ricorrendo principalmente alla modalità FAD, ovvero a distanza, mediante un portale web e senza necessità di recarsi presso un’aula di formazione per lezioni frontali. Ove la formazione a distanza non fosse praticabile, sia per esigenze didattiche, sia tecniche, sia organizzative, i corsi prevedono lezioni in presenza presso strutture attrezzate. Per maggiore flessibilità, alcuni percorsi formativi che prevedono sia una parte FAD (in genere teorica), sia una parte in aula (in genere pratica) sono gestiti come composti da corsi indipendenti con il rilascio di attestati di frequenza e profitto distinti.

L’accesso al portale web è subordinato all’autenticazione dell’iscritto tramite login e password.  L’allievo iscritto ad un corso dovrà applicarsi allo studio del materiale didattico per i tempi previsti dal corso scelto, e al termine rispondere correttamente alle domande proposte nel test di valutazione. Al superamento del test, l’allievo riceverà il relativo attestato. In caso di mancato superamento, l’esame è di nuovo disponibile a partire dal giorno successivo.  E’ anche possibile, previo accordo, sostenere l’esame di valutazione in aula, o presso altra sede.

L’accesso alle lezioni frontali è subordinato alla prenotazione del posto, dopo che la segreteria didattica abbia comunicato il luogo, l’orario e la data, calendarizzati per lo svolgimento della lezione. Tali informazioni circa lo svolgimento delle lezioni in aula sono comunicati in anticipo. Le prenotazioni sono accolte fino al raggiungimento del numero massimo di partecipanti. Nel caso in cui non fosse raggiunto il numero minimo di partecipanti, la lezione potrebbe essere annullata con preavviso di 2 giorni lavorativi e ricalendarizzata a data da destinarsi.

In caso di rinuncia alla partecipazione ad una lezione da parte dell’Allievo o dell’Azienda non è previsto nessun rimborso; tuttavia, è ammessa la possibilità di concorrere per ri-prenotare un’edizione successiva della stessa lezione; nel caso in  cui la disdetta pervenga prima di 5 giorni lavorativi dalla data della lezione prenotata, non si applicano penali alla riprenotazione; diversamente,  in caso di ritardo nel comunicare la disdetta o di mancata disdetta, potrà essere applicata una penale di 50€ + IVA per ciascuna riprenotazione. In caso di abbandono da parte di un Allievo, l’Azienda ha facoltà di iscrivere un sostituto, senza maggiori costi.

L’offerta economica per la partecipazione ai corsi, con le relative condizioni e modalità di pagamento, è specificata in un preventivo a parte che l’Azienda deve aver ricevuto dal proprio referente; tale offerta potrebbe riguardare una proposta dettagliata o una proposta a corpo con importo forfettario, comprendente ulteriori servizi erogati da Spaziottantotto srl.

INFORMATIVA AGLI INTERESSATI (Reg.(UE) 2016/679 -GDPR- e D.Lgs. 196/03 e s.m.i)

Il soggetto formatore è titolare del trattamento; il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma necessario pena l’impossibilità di erogare il servizio di formazione richiesto dall’interessato o dal datore di lavoro dell’interessato. Le finalità del trattamento comprendono: nei confronti del Cliente (tanto come persona fisica quanto come soggetto giuridico), quelle amministrative, gestionali e contabili, comprese le segnalazioni di scadenze e aggiornamenti obbligatori circa i corsi di formazione attivati; nei confronti degli Allievi, relative alla gestione ed erogazione della formazione, comprese le comunicazioni di servizio, il monitoraggio, la registrazione dell’attività e le valutazioni di percorso. Il trattamento dei dati per le attività formative non è basato sul consenso (se non in via residuale), in quanto trovano applicazione tanto gli obblighi contrattuali e precontrattuali (con il Cliente e/o Datore di lavoro) quanto gli obblighi di legge (in quanto soggetto accreditato e riconosciuto dalla Pubblica Amministrazione) e il legittimo interesse del titolare e di terzi (Cliente e/o Datore di lavoro). I dati sono trattati mediante strumenti elettronici e non, con procedure manuali ed automatizzate. I dati non sono oggetto di diffusione e sono comunicati ai soggetti incaricati e responsabili del trattamento, ai diretti interessati (Cliente, Datore di lavoro e Allievi), agli organi ispettivi autorizzati. I dati personali relativi alle attività formative non saranno trasferiti a un destinatario in un paese terzo o a un’organizzazione internazionale al di fuori dell’Unione Europea (UE) o dello Spazio Economico Europeo (SEE). I dati saranno conservati fino al termine della prescrizione legale (10 anni) imposta per legge e/o per difendersi ovvero far valere un diritto in sede giudiziaria, dopo che si sarà esaurito lo scopo (finalità del trattamento) per il quale i dati sono stati raccolti o si sarà interrotto il rapporto con le parti coinvolte e legittimate. In ogni momento l’interessato persona fisica potrà: esercitare i suoi diritti (accesso, rettifica, cancellazione, limitazione, portabilità, opposizione, assenza di processi di decisione automatizzati) quando previsto e ove ne ricorrano i presupposti nei confronti del titolare del trattamento, ai sensi degli artt. dal 15 al 22 del GDPR ; proporre reclamo al Garante (www.garanteprivacy.it); e qualora il trattamento si basi sul consenso, revocare tale consenso prestato, tenuto conto che la revoca del consenso non pregiudica la liceità del trattamento basata sul consenso prima della revoca.

NOTA PER I CORSI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO

I corsi in materia di sicurezza sul lavoro sono strutturati per offrire, secondo quanto prescrive la legge, sia una formazione generale in merito alle vigenti normative, sia una formazione specifica nel campo lavorativo di interesse. Inoltre forniscono le competenze per riconoscere le problematiche di sicurezza all’interno dell’azienda e per fornire un aiuto concreto nella loro gestione e per svolgere in piena autonomia il ruolo per cui risultano abilitanti.

La conoscenza di quanto prescrive la Legge in merito alla sicurezza sui luoghi lavoro, è necessaria sia per i Datori di Lavoro sia per i lavoratori.  Il D.Lgs. 81/08 (che sostituisce il D.Lgs. 626/94) obbliga entrambi a partecipare a corsi di formazione la cui durata è stabilita per Legge. I corsi a cui è obbligatorio partecipare sono:

  • Corso e aggiornamento DLSPP (Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione ex art. 34 D.Lgs. 81/08) per datori di lavoro distinto in corso per rischio basso, medio o alto (*);
  • Corso e aggiornamento RLS (Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza ex art. 47 D.Lgs. 81/08) per dipendenti, distinto per attività fino a 50 lavoratori o oltre;
  • Corso e aggiornamento APS (Addetto al Primo Soccorso ex D.M. 388/03) sia per lavoratori che per datori, distinto in corso per gruppo A o per gruppo BC (**);
  • Corso e aggiornamento AAI (Addetto all’Anti-Incendio ex D.M. 10 marzo 1998) sia per lavoratori che per datori, distinto in corso per rischio basso, medio o elevato (***);
  • Corso e aggiornamento LAV (lavoratori ex art. 37 D.Lgs. 81/08) per tutti i lavoratori, distinto in corso per rischio basso, medio o alto (*);
  • Corso e aggiornamento PRE (preposti ex artt. 19, 37 D.Lgs. 81/08) per tutti i preposti; aggiuntivo rispetto a corso e aggiornamento LAV.

(*) la classificazione del livello di rischio avviene in base alle prime 2 cifre del codice ATECO 2007 di classificazione economica dell’attività; consultare il sito per chiarimenti.

(**) la classificazione del gruppo di appartenenza avviene in base all’indice di rischio infortunistico  attribuito dall’INAIL all’attività; consultare il sito per chiarimenti.

(***) sono considerati a livello di rischio medio: a) i luoghi di lavoro compresi nell’allegato al D.M. 16 febbraio 1982 e nelle tabelle A e B annesse al D.P.R. n. 689 del 1959, con esclusione delle attività considerate a rischio elevato; b) i cantieri temporanei e mobili ove si detengono ed impiegano sostanze infiammabili e si fa uso di fiamme libere, esclusi quelli interamente all’aperto. Sono considerati a livello di rischio basso: attività non classificabili a medio ed elevato rischio e dove, in generale, sono presenti sostanze scarsamente infiammabili, dove le condizioni di esercizio offrono scarsa possibilità di sviluppo di focolai e ove non sussistono probabilità di propagazione delle fiamme.