Sistemi decisionali o di monitoraggio automatizzati – nuovi obblighi informativi

Con il cosiddetto “Decreto Trasparenza” sono stati introdotti nuovi obblighi informativi verso i dipendenti come da art.1-bis del D.lgs 152/1997, novellato dal D.Lgs 104/2022.

Da alcuni articoli a commento della norma, si nota stupore e preoccupazione dei giuslavoristi sul tema del trattamento dei dati personali nel contesto di cui tratta la modifica normativa; tuttavia, dal punto di vista privacy, si potrebbe dire “nulla di nuovo sotto il sole”;
Il  tema, invece, è quello della regolamentazione di questi strumenti e della condivisione trasparente di queste regole. Si tenga presente che questa norma è stata scritta pensando ai magazzini di Amazon e al controllo dei magazzinieri. Inoltre, in ambito GDPR il termine “automatizzato” ha sostituito quello che nella vecchia norma era “mediante strumenti elettronici“, quindi non si intende solo ciò che sia completamente automatizzato mediante AI, il cui caso è regolamentato nello specifico all’art.22 del GDPR.

Ma andiamo con ordine ed analizziamo in cosa consistono queste modifiche.

Aggiornamento delle regole del Registro Pubblico delle Opposizioni (RPO)

Il marketing “selvaggio” è da anni sotto la lente di ingrandimento del Garante della Privacy che, negli ultimi anni, ha irrogato pesanti sanzioni.

Per destreggiarsi correttamente ed evitare rischi è bene conoscere la normativa in merito al trattamento dei dati e approfondire le nuove regole del Registro delle Pubbliche Opposizioni (RPO).

In questo articolo cerchiamo di fare chiarezza e mettere ordine nel trattamento dei dati personali per finalità di marketing diretto.

Ambiente – Economia circolare, Agenda 2030, bilancio di sostenibilità

La sostenibilità implica un benessere (ambientale, sociale, economico) costante e preferibilmente crescente e la prospettiva di lasciare alle generazioni future una qualità della vita non inferiore a quella attuale.

Ma quali sono i vantaggi di cui gode un’impresa sostenibile e qual è il valore della redazione del “bilancio di sostenibilità“; cosa significa “economia circolare” e ancora, quali sono i temi dell’Agenda 2030.

Formazione salute e sicurezza: cosa cambia con il Decreto Fiscale 2022

Qualche mese fa abbiamo parlato delle novità previste per la formazione obbligatoria dei lavoratori, in materia di salute e sicurezza. Vediamo ora come sono evolute tali indicazioni per i datori di lavoro e come occorre comportarsi per evitare sanzioni o richiami.

Salute e sicurezza sul lavoro: nuove regole in vista per la formazione

La prossima Conferenza Stato-Regioni, che avverrà entro il prossimo 30 giugno, prevede l’entrata a regime dei nuovi obblighi formativi in materia di salute e sicurezza sul lavoro. L’intesa provvederà ad accorpare, rivisitare e modificare le indicazioni attuative già previste dai precedenti accordi (risalenti al 21 dicembre 2011).

Obbligo vaccinale over 50 ed esenzioni digitali: le nuove regole in vigore da febbraio

Il Decreto Legge 1/2022 ha introdotto l’obbligo vaccinale per tutti gli over 50, mentre il successivo DPCM del 04/02/2022 ha disposto che le certificazioni di esenzione dalla vaccinazione anti-Covid siano ora emesse esclusivamente in formato digitale. Vediamo insieme cosa comportano queste due novità.

Infortunio sul lavoro: cambia il modello della normativa antinfortunistica

Un recente caso di infortunio sul lavoro ha messo in luce l’evoluzione da un modello antinfortunistico “iperprotettivo” a un modello “collaborativo” in cui gli obblighi sono ripartiti tra Datore di Lavoro, RSPP e lavoratore. Vediamo brevemente i dettagli.