Sicurezza sul lavoro: aggiornamenti normativi 2020/21

Quest’anno vi sono stati numerosi decreti, provvedimenti e proroghe che hanno indirizzato le aziende in materia di sicurezza e gestione dell’emergenza Covid-19, in particolare in merito a: lavoro agile, sorveglianza sanitaria eccezionale. Inoltre, vi sono state delle novità in merito agli obblighi di manutenzione e gestione degli appalti.
In questo articolo, troverete un riepilogo delle leggi e dei protocolli pubblicati su tali argomenti.

Violazione privacy e sanzioni: l’analisi di Federprivacy

Federprivacy – una delle associazioni che rappresenta i professionisti del mondo privacy e protezione dei dati – ha analizzato le fonti istituzionali dello Spazio Economico Europeo (SEE) per fare un rapporto sulle violazioni relative alla protezione dei dati personali avvenute nel 2020, e le conseguenti sanzioni. Vediamo insieme i risultati dell’indagine!

Prorogato lo smart working semplificato e la sorveglianza sanitaria eccezionale

Il termine per lo smart working “semplificato” e la sorveglianza sanitaria eccezionale dei dipendenti maggiormente esposti a rischio di contagio da Covid-19, è stato prorogato dal 30 aprile al 31 luglio 2021. Vediamo insieme i dettagli del provvedimento!

Abbiamo chiesto alle aziende iscritte ai nostri corsi il loro parere

Da diversi anni ormai, Spaziottantotto è accreditata come ente formativo presso la Regione Piemonte e offre numerosi corsi relativi a salute e sicurezza sul lavoro, in ambito alimentare e ambientale, sulla protezione dei dati, GDPR e non solo.

In questi primi mesi dell’anno, abbiamo raccolto dei dati sulla soddisfazione delle aziende che hanno iscritto almeno un allievo ad uno dei nostri corsi di formazione. In totale, sono state contattate circa 550 aziende e abbiamo deciso di condividere i risultati delle risposte pervenute in questo articolo.

Conservazione dei dati per operazioni di marketing: tempistiche e novità

Il Garante ha recentemente chiarito che il limite per conservare dati personali – raccolti con il consenso dell’interessato – per scopi di marketing e profilazione, era di due anni. Con il provvedimento n. 181/2020 viene espresso che non vi è un limite predefinito, ma sono le imprese stesse a stabilire per quanto tempo conservare i dati personali.